Prince Saddlery.
The horse connection.
Perché senza imboccatura?
Effetti dell'imboccatura.
DOLORE.

È la prima sensazione che il cavallo avverte dal momento in cui l'imboccatura è posizionata sulle barre e di conseguenza manovrata dal cavaliere.

''Ogni metodo di 'comunicazione' che sia gravato da così tanti effetti collaterali e dannosi dovrebbe essere controindicato e considerato pericoloso. Ma per il solo fatto che l'imboccatura è causa di dolore dovrebbe anche essere considerato come strumento inumano. A prescindere dalla considerazione etica, l'uso dell'imboccatura contrasta con l'obiettivo primario di ogni cavaliere: quello di sviluppare una collaborazione e comunicazione armoniosa ed efficace con il cavallo, così da ottenere con lui le migliori prestazioni possibili. Un atleta dolorante non può dare il meglio, e non lo darà. Il dolore riduce sia l'abilità che la motivazione alla prestazione...''

''Paura dell'imboccatura'', Dr. Robert Cook.

''E' da considerare errata l'idea che la severità di un imboccatura dipenda dalla leggerezza della mano di chi la usa. Studi recenti dimostrano che il solo posizionare l'imboccatura nella bocca del cavallo, crei fastidi e danni all'animale, anche trattandosi dei filetti più 'delicati'. In primis si crea un falso stimolo alla digestione: infatti quando la bocca è piena e la salivazione è in atto, l'organismo interpreta questo segnale come lo stimolo al ricevimento del cibo, cosa che poi non avviene! La salivazione, ritenuta dai cavalieri un'accettazione dell'imboccatura, altro non è che la reazione fisiologica dell'organismo che cerca di espellere, o rendere più sopportabile, un corpo estraneo, l'imboccatura appunto. Le BARRE, luogo in cui è posizionata l'imboccatura, non sono dotate di tessuti molli sufficientemente carnosi e spessi da garantire una protezione dell'osso sottostante, ma solo da 2 millimetri di un sottile strato tessuto gengivale. L'osso sottostante è quindi esposto a traumi. L'imboccatura scatena dolore lungo il decorso del nervo trigemino, ossia nevralgia.''

''Senza ferro in bocca'' di H. Strasser e Dr. Robert Cook.
PROBLEMI COMPORTAMENTALI.

Sono legati direttamente al dolore causato dall'imboccatura che altera la serenità del cavallo durante il lavoro.

Speroni ossei, ematomi del tessuto gengivale e infiammazione del trigemino sono frequentissimi, ma anche nascosti all'occhio. Si dice che: ''un cavallo non può parlare, ma è anche incapace di mentire!''.

L'unico modo che il cavallo ha per comunicare sono i suoi atteggiamenti e comportamenti, ma uno stato di sofferenza fisica è assolutamente riconoscibile se sappiamo cosa guardare:
Eccessiva sudorazione

Difficoltà di gestione

Paura o eccessiva attenzione a stimoli esterni

Generale mancanza di serenità e concentrazione nel lavoro

Attaccare il salto

Difficoltà nel diminuire l'andatura

Eccessivo appoggio sulla mano

Violento scuotimento della testa


Questi sono solo alcuni dei segnali che sarebbe bene non ignorare.

La cosa più triste è considerare l'eliminazione dell'imboccatura come una sconfitta, una moda del momento o peggio: qualcosa che un vero cavaliere non farebbe mai! L'equitazione non è altro che una collaborazione efficace e duratura basata sul rispetto assoluto per il cavallo, la ricerca di un dialogo; ma pretendere di comunicare usando un pezzo d'acciaio piazzato sulle gengive è un'idea quantomeno discutibile.
"Nelle mani di un cavaliere medio, l'imboccatura causa dolore. Nelle mani di un principiante, l'imboccatura è una crudeltà."
(Dr. Robert Cook)
Le nostre testiere senza imboccatura.
La testiera senza imboccatura ha origini antichissime e la sua efficacia ci è confermata dagli attuali risultati conseguiti da un crescente numero di cavalieri e amazzoni.


Erika e Quisas. Categoria C125.

"Calmo, in avanti, dritto."
(cit. generale L'Hotte)

Tolta l'imboccatura il cavallo guadagnerà in rilassamento e calma, primo e fondamentale pilastro per iniziare una comunicazione serena e proficua.

Ma tutto ciò in che modo è legato all'eliminazione dell'imboccatura? La risposta è talmente semplice da essere spesso ignorata. L'espressione '
accettazione dell'imboccatura' è solo il tentativo del cavaliere di contrastare gli effetti nefasti che questo pezzo d'acciaio causa al cavallo.


COME AGISCE LA TESTIERA.

Il concetto è semplice: l'obiettivo è quello di essere meno invasivi possibile, distribuendo su tutta la testa la forza e la pressione che normalmente sono esercitate dal cavaliere in un unico punto: le barre .
La testiera è concepita in modo tale per cui ogni forza di trazione sulle redini è in realtà ridotta piuttosto che aumentata. I sottogola incrociati, scorrendo negli anelli del capezzino, ripartiscono la pressione su più punti della testa : capezzino, sopracapo e mandibola, esattamente l'opposto del meccanismo che è alla base di morsi a leva, o 'non imboccature' come l'hackamore.


Questo però non deve ingannare chi pensa che ridurre la severità dell'azione porti con se una difficoltà nella gestione del cavallo, in realtà è tutto l'opposto: una volta eliminato il dolore causato dall'imboccatura, la ritrovata serenità del cavallo gli permetterà di concentrarsi maggiormente sulle nostre richieste e rispondere con assoluta precisione.



L'ATTENZIONE AI MATERIALI.

Prince Saddlery ha adottato soluzioni tecniche e accorgimenti capaci di migliorare le testiere bitless attualmente in commercio, spesso poco curate nella scelta dei materiali e con poca attenzione al dettaglio.

L'immediato rilascio della pressione è un punto cardine della testiera bitless: se il cavallo risponde correttamente e prontamente ad una nostra richiesta la pressione deve cessare istantaneamente. I materiali utilizzati giocano qui un ruolo chiave: un cuoio scadente o un materiale gommato/plastificato possono vanificare questo meccanismo.


Prince Saddlery utilizzia solo cuoio italiano di prima qualità, così da garantire un perfetto funzionamento di tutta la testiera. Abbiamo riservato grande attenzione ai particolari, inserendo imbottiture in morbida pelle nelle zone di maggior contatto: sopracapo, capezzino e frontalino.






Prince Saddlery Italy
Viale XXIV Maggio 10
61121 Pesaro (PU)
Tel +39 339 7788534

Cod. Fisc. NDRGNLC82M26G479M
P.I. 02554830410
© Prince Saddlery Italy 2016 – Made by DMax3D.com – Powered by RocketCacke